Assalto ciclistico a Serle…… ed al suo spiedo.

La chiusura ufficiale dell’attività del gruppo bici per il 2017 sarà il 14 ottobre con il tradizionale spiedo.

Nella difficile competizione di qualità delle aree bresciane vocate allo spiedo la scelta è rimasta su Serle che coniuga fama rinomata ed orografia di grande interesse per le due ruote a pedali.

Così l’appuntamento, prima che a tavola, è a Rezzato, ore 9,30, al parcheggio di via Naviglio (dietro il Bricoman) per raggiungere l’agognato boccone in bicicletta. (trasporto organizzato del cambio per il ristorante).

Tutti possono guadagnarsi lo spiedo indipendentemente dal tipo di passione ciclistica, il gruppo infatti partirà compatto sulla Gavardina per abbandonarla in due direzioni, Paitone e poi Marguzzo per le MTB, Nuvolento o Gavardo per le bici da strada (chi vorrà affrontare la salita del Tesio e chi invece opterà per la panoramica salita da Nuvolento?).

Alla fine il traguardo del ristorante La Betulla a Castello di Serle ci sembrerà sempre troppo vicino per sfogare la voglia di pedale.

Tutte le informazioni nel volantino.

Lo spiedo dovrebbe comunque costituire una forte ricarica per mantenere la catena in movimento anche nella stagione meno favorevole. Il gruppo Amici della bici non propone altre uscite ufficiali ma le biciclette non vanno in letargo e noi nemmeno.

Arrivederci a Serle.

 

Borse di Studio A.S. 2016/17

Capodanno a Praga

Visita alla collezione d’arte “Paolo VI”

Il lago Moro nei colori dell’autunno.

I colori dell’inizio di autunno saranno la nota della proposta del gruppo Amici della Bici A2A per sabato 30 settembre.

Il lago Moro, situato a 381 metri di altitudine è un lago glaciale caratterizzato dal non avere immissari ne emissari.

La formazione è presumibilmente glaciale anche se ci sono sostenitori della origine vulcanica del lago.

Punto di raccolta per chi parte da Brescia è la stazione Metro di San Polo ore 7,30, come al solito cerchiamo di condividere i posti in auto liberi. Per chi non parte da Brescia il ritrovo a Boario è al parcheggio in zona Fiera tra via Valeriana e via Galassi per partire alle ore 8,30.

Il percorso in MTB parte da Boario in direzione Lago Moro per poi ritornare in fondovalle e dirigersi verso l’impegnativa sosta pranzo a Bienno. Il ritorno attraverserà Cividate Camuno e chiuderà il giro a Boario.

Iscrizioni entro venerdì 22 settembre.

Per chi avrà ancora gamba la possibilità di provare il percorso utilizzato per i campionati europei di MTB……

Nel volantino come al solito tutte le informazioni.

Il tracciato GPX:

https://www.gpsies.com/map.do?fileId=vwcqdmeizssgqtny

 

Torneo di pallavolo “Amici del Manu”

16 settembre 2017

Sabato 16 settembre presso la Palestra dell’Oratorio di Fiumicello a Brescia,  si svolgerà il torneo “Amici del Manu“.

Immagine correlata

Un torneo di pallavolo dedicato al nostro Manuele Marciotti.

Xelle, A2AVolley Brescia e Fiumicello

Le tre squadre con cui  Manuele giocava

Insieme per ricordare l’amico!

Programma

Ore 17,00 inizio del torneo

A) Xelle – A2AVolley
B) Vincente A – Fiumicello
C) Fiumicello – perdente A

Le due migliori giocheranno la finale e conquisteranno
“IL TROFEO AMICI DEL MANU”Risultati immagini per TROFEI DISEGNATI IMMAGINI

Ore 21,00/21,30 termine con premiazione e a seguire  cena conviviale all’Oratorio.

Vi aspettiamo tutti a fare il tifo… e se qualcuno volesse fermarsi  e cenare con noi  basta contattare Davide Tognoli al 030 3554438
per la prenotazione .

***

La legge del dono fatto da amico ad amico è che l’uno dimentichi presto di aver dato, e l’altro ricordi sempre di aver ricevuto.
(Seneca)

 

 

Altopiano di Asiago. Teatri della Prima guerra mondiale.

Continua il percorso proposto dal collega Boldini sul tema del centenario della prima guerra mondiale.

Prima tappa, Rovereto, che con la campana dei caduti dava il forte segnale della assurdità della guerra a cui contapporre il messaggio “No more war“.

Seconda e terza tappa, il Pasubio e le trincee della val Saviore, i luoghi dove “l’inutile strage” (Benedetto XV 1 agosto 1917) ha consumato la quota di morti per parte italiana ed austriaca.

Ecco la proposta dell’altopiano di Asiago, 230000 morti nella battaglia “Strafexpedition” durata dal 15 maggio al 27 giugno 1916 e siamo ancora a più di 2 anni dalla fine del conflitto.

Di modesta difficoltà su strade in terra battuta, pranzo al sacco confidando in una tiepida giornata di fine settembre.